Infralife Infrarossi, sauna tecnologia fir, benessere relax terapia
Infralife Infrarossi, sauna tecnologia fir, benessere relax terapia
INFRALIFE Il Benessere ad Infrarossi
INFRALIFEIl Benessere ad Infrarossi

IL RIPOSO DI QUALITA'

Il ritmo del nostro sistema di vita, il lavoro sedentario, la sempre più frequente mancanza di esercizio fisico, ci guidano verso un nuovo concetto di confort, dettato da nuove abitudini ed esigenze. In quest'ottica, il letto, luogo in cui trascorriamo circa un terzo della nostra vita, occupa uno spazio particolarmente importante ed entra di diritto nella moderna ricerca di benessere.

Dormire bene garantisce un buon rendimento psicofisico, giova alla salute e migliora la qualità della nostra vita. Al contrario, dormire male non ci permette di scaricare lo stress accumulato durante la giornata. Nuove scoperte affermano che un sonno breve, ma qualitativamente migliore, ha effetti più validi rispetto ad un lungo periodo di riposo trascorso in condizioni non ottimali.

Per garantire la qualità del riposo è necessario un sistema letto , dove il materasso e il set della salute in pura lana merino possano agire contemporaneamente assicurando:

• un  sostegno corretto della colonna vertebrale;
• il rilassamento del sistema muscolare;
• il mantenimento della temperatura corporea ideale;
• il permanere di elevate condizioni igieniche per evitare patologie allergiche. 

LA LANA MERINO: ORIGINI

La sua origine è incerta. Conosciuta probabilmente in Medioriente già in età antica, sarebbe passata nella Penisola Iberica attraverso il Marocco nell'Alto Medioevo. Di certo, la merino moderna deriva da una razza allevata in Spagna nel XII secolo. La stessa Spagna, per legge, ne ha mantenuto l'esclusiva fino al XVII secolo.

Il primo paese a cui la Spagna concesse la pecora merino, all'inizio del XVIII secolo, fu la Francia, pare in seguito ad una donazione tra i rispettivi sovrani.

La produzione industriale di tessuti di lana merino per abiti ha avuto un forte impulso nel secondo dopoguerra. Tra i principali motivi, l'esigenza del clero che, evidentemente, deve indossare determinati abiti in tutte le stagioni, anche d'estate. In Australia la pecora merino fu introdotta all'inizio del XIX secolo e trovò un ambiente particolarmente adatto grazie al clima favorevole ed alla disponibilità di pascoli.

LA LANA MERINO: PROPRIETA'

La lana delle pecore Merinos (non tessuta, ma impiantata a vello o garzata) è una protezione del nostro sonno per tutte le stagioni.

E' noto che, per le condizioni ambientali in cui vivono le pecore di questa razza, il loro vello ha sviluppato particolari caratteristiche protettive (contro forti escursioni termiche, umidità, vento, proliferazione di parassiti) molto superiori a quelle della lana di altre pecore.

Dopo lunghi studi ed esperimenti, siamo oggi in grado di utilizzare al meglio questa splendida lana, indispensabile per completare un progetto serio ed efficace di sano riposo.

Va tenuto presente che la lana merino svolge queste azioni:

  1. Igroscopica : Assorbe immediatamente grazie ai suoi peli (internamente porosi) ogni minima traccia di umidità, portandola verso l'esterno, dove evapora. La lanolina, di cui questo tipo di lana è molto ricca, garantisce da ogni possibilità di ristagno. Questo ci evita colpi di freddo.
  2. Termoregolazione: questa lana non scalda, è isolante, mantiene semplicemente la temperatura dei corpi con cui è a contatto: perciò, se da un lato c'è una temperatura di 37 gradi e dall'altro di 50 o più, queste restano invariate. (Infatti, Il tessuto detto familiarmente fresco lana o anche "lana quattro-stagioni" è generalmente realizzato con la lana merino, ed è per questo gli abitanti del deserto portano mantelli di lana anche sotto il sole!).
  3. Antiparassita (soprattutto acari): la struttura e l'andamento dei peli impediscono l'accumulo, alla loro base, di polvere e sporco. In aggiunta all'assenza di calore e umidità all'interno del vello, tali caratteristiche evitano la formazione dell'ambiente adatto alla proliferazione di parassiti.
  4. Antidecubito: l'impianto a vello, malgrado la compressione esercitata dal corpo sdraiato, consente di conservare tante piccole cavità d'aria che agiscono come "ammortizzatori", evitando che si rallenti o fermi la circolazione del sangue nei punti di contatto. Per lo stesso motivo, essendo meno sottoposti a disagi e senso di malessere ci rigireremo meno durante il sonno, non sprecheremo energie e il nostro sarà un riposo ristoratore.
  5. Micromassaggio: l'impianto a vello forma sotto il nostro corpo tante piccole punte morbide di lana che, mentre ci muoviamo nel sonno, ci massaggiano con effetto analogo a quello delle calzature ortopediche; questo effetto si somma a quello precedente potenziandolo. 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTERv



Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© INFRALIFE via benaco 40 25017 Lonato del Garda Partita IVA: 03007120987